venerdì 17 maggio 2019

Famiglia e tecnologia


Tra famiglia e tecnologia. E’ appena uscito il mio periodico articolo intitolato “Opinione”  e che si occupa di tecnologia nel mensile Ticino Management. Questa volta ho deciso di trattare l’argomento con riferimento agli effetti della tecnologia sui rapporti genitori/figli e con una certa cognizione di causa avendo attraversato la questione per decenni, prima con i quattro figli e poi con i dieci nipoti. Concludo l’articolo riportando la difficilissima impresa alla più generale considerazione sul come educare i giovanissimi che non può essere delegata a strumenti tecnologici, facilmente superabili dagli espertissimi bambini di oggi.

https://drive.google.com/file/d/1VGuj9NthuBV87q64Pi-gQMMQ93fYpl8v/view?usp=sharing

giovedì 2 maggio 2019

Dalla Mercedes alla Panda … con affetto


“Il caso è padre di ogni cosa”, questa è una massima che ho sempre considerato alla base della mia vita. E per un appassionato di auto Mercedes come me, ancora una volta si è dimostrata vera nel risolvermi un problema in un  modo che non avrei mai previsto. Portata la mia vecchia e fedele Mercedes E280 al periodico centro di controllo di Camorino fui respinto con la richiesta di una serie paurosa di modifiche. Portai allora la macchina alla Lipcar di Pregassona, vicino a dove abito, affinché l’amico e titolare Sandro Lipari mi verificasse il da farsi per superare il controllo. Per farla breve avrei dovuto spendere una mostruosa cifra e che all’officina Mercedes sarebbe stata anche molto superiore. Di più, Sandro mi aveva già autorevolmente suggerito come, data l’età dell’auto, fosse ora di cambiarla. Quel giorno vedo parcheggiata presso di lui una lucentissima Panda bianca ibrida gas-metano/benzina e gli chiedo se poteva imprestarmela mentre si studiava la mia vecchia auto. Comincio quindi a gironzolare per Lugano e per il Cantone, parcheggiando ovunque facilmente, cambiando le marce a mano, azione che pensavo di aver dimenticato. La provo anche in montagna riprovando l’ebbrezza della mia prima Fiat 500 blu di quando ero studente. Fu un test meraviglioso; ero passato da una portaerei ad un motoscafo! E poi il primo pieno di gas metano al distributore sotto casa: 18 franchi contro gli abituali 100 con la Mercedes … in realtà con i 100 franchi facevo 500 km mentre con il pieno di gas 250-300 km … comunque un risparmio enorme.Pensando che da tempo i miei viaggi sono per lo più nel Cantone con al massimo qualche puntata a Milano, mi è venuta la voglia di tenermela quella Panda e di lasciare a Franco la Mercedes. Ecco che tornato alla Lipcar per discutere su cosa fare della Mercedes gli proposi: “Perché non facciamo cambio?”. Ed in un batter d’occhio abbiamo concluso l’affare. Ora lui gironzola con la mia portaerei mentre io mi diverto ad andare su e giù con una macchinetta leggera, facile, e persino a cambiare in montagna col doppio disinnesto … inutile col cambio sincronizzato di oggi, ma che avevo imparato con la mia primordiale Fiat 500!
PS. E poi alla Lipcar torno spesso anche per il suo simpaticissimo ed accogliente angolo Bar.

domenica 28 aprile 2019

Industria 4.0: la rivoluzione


Pubblicato in questo mese di aprile 2019 il mio ultimo articolo mensile (rubrica “Opinione”) che tratta della nuova rivoluzione industriale. Due pagine che riportano i commenti prelevati da una importante conferenza svoltasi a Davos.




mercoledì 24 aprile 2019

Chiasso, Ponte Chiasso, Traforo Sempione, Basilea, Berna, Briga, Friburgo, Losanna, Iselle; Zurigo: immagini originali raccolte a cavallo tra il XIX ed il XX secolo


Le famiglie Montadon (Svizzera) ed Accenti (Italia) hanno dato origine a quanto segue.

Si parla spesso della stranezza della vita e le sue coincidenze. Anche nella mia vita una coincidenza incredibile lega la storia di mio nonno, ing. Ettore Accenti, laureatosi al Politecnico di Milano nel 1885 alla mia storia: anch’io mi sono laureato presso lo stesso Politecnico 170 anni dopo e con il suo nome.
E non solo: che tra generazione ci si laurei allo stesso Ateneo non è una cosa strana, ma che mio nonno, ingegnere civile, impiegato presso la “Società Italiana per le Strade Ferrate del Mediterraneo” sia venuto in contatto ed abbia collaborato con uno dei primi cementifici svizzeri diventando amico del titolare mentre, per strade diverse io, oltre un secolo e mezzo dopo  abbia iniziato a lavorare in Svizzera tanto da diventarne ora cittadino, sembra veramente una combinazione veramente unica.
Molti sono i documenti lasciati da mio nonno che riguardano la sua attività in Italia ed in Svizzera. In questo Post mi limito a riportarne solo la parte che si riferisce alla sua attività in Svizzera ed alla sua collaborazione con la famiglia Montandon di Chiasso e soprattutto la documentazione fotografica storica che, quale appassionato di fotografia come il sottoscritto, mio nonno riprese a cavallo di due secoli.

Breve cenno storico sui fatti

Si deve sapere che nel 1889 il capostipite di una famiglia di industriali svizzeri del cemento, appunto famiglia Montandon, fondò a Ponte Chiasso la “Cementeria Portland Montandon & C.”. Fu poi da questa iniziale entità produttiva che nascerà e svilupperà La Holcim, che con i suoi centri produttivi raggiungerà a coprire praticamente l’intero pianeta.
Per ragioni di lavoro Montandon entrò in contatto con mio nonno e dai vari documenti che mi sono stati tramandati apprendo che le due famiglie, gli Accenti ed i Montandon, divennero amici tanto che sia per diporto che per lavoro girarono insieme buona parte dell’allora Svizzera in fase di rapida crescita. Le occasioni per scattare foto durante quel girovagare non mancarono e mi sono ritrovato con un ‘incredibile archivio fotografico sia in formato di negativi che di positivi. Disponendo dei negativi ottimamente conservati ho puto scansionarli ottenendo magnifiche immagini storiche della Svizzera che ora ho il piacere di mostrare a chi mi segue.

1885 - Politecnico di Milano. Ettore Accenti I mentre studia con compagni di corso

1885. Balconata del Politecnico di Milano in piazza Cavour

1965- Milano, visita di laureandi del POLIMI alla Marelli
Famiglia Accenti e Montandon alla fine del secolo XIX

venerdì 12 aprile 2019

Abbiamo cambiato il mondo?



++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Rimettendo insieme alcuni documenti di nostri viaggi familiari di decenni fa non ho potuto fare a meno di notare che alcuni di questi viaggi sono avvenuti in Paesi ed in momenti subito precedenti a delle epocali rivoluzioni che hanno cambiato la storia del nostro mondo. Sarà un caso ma il primo di questi viaggi avvenne poco prima della Pasqua 1988 ed esattamente tra il 29 marzo ed il 4 aprile, pochi giorni dopo l’inizio dell’Intifada che colpì in modo particolare Gerusalemme. Praticamente tutti i viaggi in quel Paese furono cancellati tranne il nostro e … la documentazione fotografica raccolta mi fa ancora venire i brividi. A cavallo tra luglio ed agosto 1989 circolavamo per Mosca e Leningrado fotografando gli ultimi sprazzi dell’URSS che solo due mesi dopo vedeva crollare il suo impero con la storica caduta del muro di Berlino. A cavallo tra il dicembre 1989 ed il gennaio 1990 scorazzavamo per il Sudafrica e facevamo il bagno a Durban in una spiaggia riservata ai neri, senza saperlo. E dopo veniva meno l’apartheid in Sudafrica. Mi viene il sospetto che la nostra presenza abbia potuto avere qualche effetto su quegli eventi. Seguono alcune foto e qui di seguito i 3 link agli album di quei viaggi pubblicati nel passato su Facebook.
Israele: http://bit.ly/2DcU29p                                                    



giovedì 11 aprile 2019

Amazon Business



++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Amazon Business rivoluzionerà i sistemi di approvvigionamento online delle aziende piccole e grandi. 
(Amazon Business will revolutionize the online procurement systems of small and large companies).

Semplifica l’intero processo nella ricerca di prodotti, nel confrontarli fra loro, per giungere ad ordinare il meglio al prezzo più conveniente e con i tempi di consegna richiesti. Combina nuove funzionalità specifiche per aziende, compresa la visualizzazione di prezzi al netto dell’IVA, l’approvazione degli ordini, il download delle fatture e gli strumenti di gestione delle spese. Comprende inoltre un’asta inversa in cui i clienti risparmiano tempo e costi nel loro processo di acquisto ed in cui i venditori competono nella fornitura dei prodotti gestiti da Amazon in favore delle aziende che si sono iscritte. Con questa nuova modalità solo gli ordini autorizzati vengono eseguiti e le informazioni sono inseribili nel sistema informativo dell’azienda per un perfetto controllo. Per le grandi aziende con uffici acquisti dotati di più addetti l’azienda può registrare i singoli responsabili ed assegnare loro specifiche aree di attività che risulteranno singolarmente analizzate nei rapporti che Amazon Business genera in automatico.Per accedere all’iscrizione gratuita è sufficiente compilare la domanda cliccando qui:

mercoledì 3 aprile 2019

Democrazia Tecnologica

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Mio articolo pubblicato il 10 marzo 2019 sulla rivista economica svizzera "Ticino Management" reperibile in formato pdf cliccando qui: DEMOCRAZIA TECNOLOGICA

Per accedere a tutti i miei articoli pubblicati fino ad oggi cliccare qui: Articoli dal 1959 ad oggi