lunedì 30 giugno 2014

Giovani oggi: teste ben fatte o teste piene? (Michel Serres)



Ecco un quesito apparentemente criptico affrontato da un importante filosofo francese di nome Michel Serres, oggi alla bella età di 83 anni.

Nella sua opera “Petite Pocette, la génération mutante” il filosofo si pone una domanda fondamentale che riguarda i giovani ed i giovanissimi di oggi che definisce “nativi digitali”: Come vivono il mondo e come lo potranno cambiare e reinventare.

Il filosofo vede tre fasi fondamentali della storia umana per quanto riguarda la trasmissione della conoscenza: dall’oralità alla scrittura e dalla scrittura manuale alla carta stampata.

Aggiunge che oggi siamo di fronte ad una quarta fase nella quale si passa dal mezzo materiale al mezzo elettronico costituito da computer, smartphone, tablet, internet ecc.

E questa quarta fase pare trovare perfettamente a proprio agio giovani e giovanissimi che utilizzando diffusamente questi strumenti, anche in tenerissima età, stanno trasformando completamente e rapidamente la società.

domenica 29 giugno 2014

Visita al CERN di Ginevra

Mi piace riportare qui quanto ho potuto vedere durante una mia visita al CERN di qualche giorno fa.

Ne suggerisco una visita a tutti i giovani e di riuscire a prenotare una visita a quella che viene considerata la macchina più complessa mai costruita dall'uomo.

Il CERN è un meraviglioso risultato del lavoro congiunto di scienziati, tecnici ed industrie di tutto il mondo che ha permesso di scrutare e capire l’infinitamente piccolo.

La macchina, o meglio, l’LHC (Large Hadron Collider) consiste in un anello lungo 27 kilometri che partendo dal sottosuolo di Ginevra e che si estende verso la Francia e dentro le quali le particelle subatomiche vengono accelerate ad una velocità vicina a quella della luce e quindi fatte collidere.

Gli scienziati fotografano il risultato di queste collisioni e sono in grado di scoprire nuovi componenti della materia come il recentissimo e famoso bosone di Higgs.

I lettori di questo Post che sono interessati ad un approfondimento troveranno alcuni link utili alla fine.

Qui riporto solo quattro informazioni che ho appreso sul posto e che non conoscevo prima:

1 – Il grande anello acceleratore di 27 kilometri è un “generatore di massa”: i protoni che vengono accelerati da questo anello entrano nell'anello già ad una velocità vicina a quella della luce per cui l’energia che li spinge per accelerarli in realtà si trasforma nella quasi totalità in un aumento della massa del protone secondo l’equazione di Einstein E=mc^2.

2- I protoni che gli scienziati fanno collidere e che si dividono nei loro vari componenti hanno raggiunto ciascuno una massa migliaia di volte superiore alla loro massa a riposo.

3- Questi scontri ad altissime energie hanno recentemente generato sottoprodotti che la teoria del “modello standard” prevede siano la conseguenza del Bosone di Higgs, non visto direttamente.

4- I milioni di fotografie scattate nei rivelatori di particelle che si trovano nel percorso di 27 kilometri richiederanno anni e super-computer per essere analizzate completamente.

(Cliccare le foto per ingrandirle)

Classifica per PIL secondo IMF

Ecco le più recenti previsioni di come si classificheranno alla fine del 2014 le più importanti economie.
Nel grafico blu la classificazione è fatta per valori assoluti mentre il grafico rosso si riferisce alla classifica tenendo conto del potere d'acquisto di ciascun paese.
(Cliccare l'immagine per ingrandirla)