venerdì 23 dicembre 2016

giovedì 1 dicembre 2016

Movimento autonomo per persone con paralisi motoria

A Lugano oggi, presso l'università della Svizzera Italiana (USI), ho assistito alla presentazione di alcune interessanti Start-Up ad un gruppo di finanziatori.
Mi ha interessato molto la soluzione tecnica proposta da due giovani studenti per permettere mobilità a persone con gravi problemi invalidanti (malattie neurovegetative, incidenti) senza l'ausilio di personale addetto.
Qui di seguite alcune slides. Tutte le atre presentazioni saranno pubblicate in questo mio Blog.




mercoledì 30 novembre 2016

Quattro nuovi elementi aggiunti alla tavola periodica di Mendeleev


Per gli amanti della ricerca scientifica. L'organizzazione internazioanale IUPAC ha aggiunto 4 nuovi elementi alla tavola periodica di Mendeleev:
113 Nihonium (NH)
115 Moscovium (MC)
117 Tennessine (TS)
118 Oganesson (OG)
Per saperne di più cliccare qui

sabato 19 novembre 2016

Gratis Astrofisica 1 e Archeologia 1

Due libri gratuiti domani domenica 20/11/2016 per i nostri amici e scaricabili da Amazon.it

Astrofisica 1 (di Ettore Accenti) - Dal Big Bang ai Buchi Neri: Relatività ristretta e generale, Modello Standard, Stelle di neutroni, Buchi Neri, Radiazione di fondo, Onde ... (Panoramica Scientifica dell'Universo)   http://amzn.to/2fqAW1E
Archeologia 1 (di Eva Accenti) - Sodoma e Gomorra, Masada, Byblos, Tiro, Sidone, Cartagine, Leptis Magna, Baalbek, Babilonia. Mar Morto, Israele, Libano, Tunisia, Fenici, ... Babilonesi (Panoramica Città Archeologiche)  http://amzn.to/2f9NpG9

venerdì 18 novembre 2016

Astronomia: Camillo Flammarion Edizione 1885 (da fig 44 a 64)

Terza puntata. Proseguendo la pubblicazione delle immagini tratte dall'Astronomia Popolaree, testo pubblicato nel 1885, ecco qui le figure dalla 44 alla 64.
Per pubblicarle tutte ci vorrà un po' di tempo e ... molta pazienza, visto che in totale sono 363.
Buona lettura.
 

giovedì 17 novembre 2016

Astronomia: Camillo Flammarion Edizione 1885 (da fig 28 a 43)

Seconda puntata. Proseguendo la pubblicazione delle immagini tratte dall'Astronomia Popolaree, testo pubblicato nel 1885, ecco qui le figure dalla 28 alla 43.
Per pubblicarle tutte ci vorrà un po' di tempo e ... molta pazienza, visto che in totale sono 363.
Buona lettura.
 

mercoledì 16 novembre 2016

Astronomia: Camillo Flammarion Edizione 1885 (26 figure)

Ho notato un grande interesse di chi mi segue verso la storia e l'astronomia. Ho pensato di fare una cosa simpatica nell'inserire in questo mio Blog le immagini del famoso testo di astronomia scritto nel diciannovesimo secolo dal famoso astronomo francese Camillo Flammarion.
Ho la fortuna che mi è stata tramandata una copia originale della versione italiana, edita per i tipi dell'editore Sonzogno datata 1885, da cui ne scansionerò pazientemente le interessantissime ed istruttive figure.
In questo Post riporto le 26 dei capitoli dal primo al quarto (55 pagine su 786!).
Buona lettura.





1909 Svizzera: dal mio album fotografico di famiglia

Tunnel del Sempione: con Mr. Montandon, fondatore Holcim
Zurigo 1909, vicino alla stazione
Basilea 1909, Porto Unterheinbrucke sul Reno

sabato 12 novembre 2016

Asimov a Westminster: l'impatto dell'intelligenza artificiale

E' appena uscito il mio decimo articolo sull'ultima edizione di Ticino Management in cui analizzo l'impatto preoccupante che l'Intelligenza Artificiale ha sulle nostre istituzioni ed in particolare sulle legislazioni non preparate a tenerne conto.
Pare che la Gran Bretagna se ne sia resa conto per prima. Per scaricare l'articolo cliccare qui.

venerdì 11 novembre 2016

236 start up del software da oltre 1 B$

Economia digitale: ecco le 236 start up del software nate dopo il 2003 e che hanno superato il miliardo di dollari di valore ... notare le nazioni in cui si trovano!! Anticipo qui per i miei amici questa immagine che farà parte di un mio futuro articolo. Per scaricare la lista cliccare qui

domenica 23 ottobre 2016

Russia, un grande Paese alla ricerca della sua nuova identità

Questo è il titolo di una mia ultima ricerca che verrà pubblicata in una rivista specializzata fra un mese  e che comprende oltre 20 pagine. Ne pubblico qui di seguito il riassunto ed alcune immagini.
"L’articolo inizia con una breve descrizione storica partendo dalle dichiarazioni pubbliche di Khruscev del 1953, dal periodo Breznev iniziato nel 1964, Gorbacev e le sue "glasnot" e"perestroika", la caduta del muro di Berlino del 1989, Yeltsin negli anni 90 e quindi Putin dall'anno 2000.Viene descritta la nuova Russia nella sua forma federale, la struttura geopolitica della Stato come appare oggi con i suoi 8 distretti federali ed i 85 soggetti federali.
Si descrive l’economia russa dopo le sanzioni e la sua nuova tendenza autarchica ed i principali settori partendo dallo sfruttamento delle risorse naturali quali petrolio e gas.
Le infrastrutture occupano una parte importante dell’articolo: il gigantesco ponte Russkij, il progetto del tunnel sotto lo stretto di Bering per unire Asia ed Americhe ed il progetto del tunnel Sakhalin per unire Russia e Giappone.Una parte importante si occupa dei gasdotti che uniscono Russia ed Europa e quelli in progetto.Una tabella riassuntiva elenca tutti i dati attuali della Federazione Russa." Il testo completo cliccando qui
 
Lista nostri album foto: http://bit.ly/2hzCVUz
Lista nostri libri: http://bit.ly/2AS6UzB
Lista nostri articoli: http://bit.ly/2BoqXV6

Globalizzazione: confronto Cina e India


Un completo articolo di 13 pagine che descrive in dettaglio questi due grandi Paesi e li mette a confronto.
Cliccando qui è possibile scaricarlo.

sabato 15 ottobre 2016

Leggere gratis on line, economia, politica, arte, moda, storia, ecc.

Desidero informare della possibilità di leggere gratis on line le 5 bellissime riviste che il coraggioso editore Valerio De Giorgi, che mi onora come collaboratore, sta pubblicando da oltre 20 anni. Queste riviste trattano con grande professionalità economia, arte, moda, storia ed una  è scritta in inglese ed una in russo. Buona lettura:  Edizioni TICINO MANAGEMENT

venerdì 14 ottobre 2016

Ticino Management: mio articolo Ediz. Ottobre 2016

Mio articolo di ottobre sulla rivista economica "Ticino Management" che tratta della velocità esponenziale delle moderne tecnologie, una vera rivoluzione dalle enormi conseguenze per la nostra civiltà.
L'articolo è disponibile cliccando qui.

domenica 9 ottobre 2016

Risparmio energetico: nuovo metodo brevettato

Questo innovativo sistema Icopower normalizza il flusso di energia riducendo il costo dell'energia elettrica senza richiedere alcuna modifica alla struttura dell'impianto.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

venerdì 30 settembre 2016

Gasdotti europei

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Ho cercato di capire la situazione della fornitura di gas in
Europa e per chi è interessato ho creato l'immagine qui sopra che riassume la situazione e la descrizione che segue.

1. Nord Stream. Capacità 55 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, Wintershall, E.ON, Gasunie, Engie. Operativo dall 2011, le controversie tra Kiev e Mosca nel 2006 e 2009 hanno spinto la Russia a fermare il passaggio di gas naturale attraverso l’Ucraina, privandone l’Europa e accelerando la costruzione del Nord Stream.
2. Nordeuropaische Erdgasleitung (NEL). Capacità 20 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, Wintershall, E.ON, Gasunie, Fluxys. Complementare al progetto OPAL e collega Nord Stream alle infrastrutture gasifere in Germania occidentale.
3. Ostse Pipeline Anbindungseiltung (OPAL). Capacità: 35 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Wintershall, Gazprom, E.ON. Il gasdotto OPAL di costruzione tedesca è operativo dal 2011 e collega Nord Stream alle infrastrutture gasifere in Germania orientale ed Europa centrale.
4. Northern Lights e Yamal Europa. Capacità: 84 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, Beltrangaz, PGNiG. I gasdotti Northern Lights e Yamal Europa sono due grandi gasdotti russi per l’Europa orientale.
5. Soyuz Pipeline. Capacità: 26 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, Ukrtransgaz.
I gasdotti
Soyuz e Brotherhood sono le principali vie di esportazione di Gazprom per l’Europa attraverso l’Ucraina. Capacità di oltre 150 miliardi di metri cubi.
6. Brotherhood. Capacità: 132 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, Ukrtransgaz.
Insieme con il gasdotto
Soyuz, Brotherhood e Urengoj-Pomarij-Uzhgorod sono i principali gasdotti di esportazione di Gazprom verso l’Europa attraverso l’Ucraina.
7. Blue Stream. Capacità: 19 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, BOTAS, ENI.
Uno dei due gasdotti principali che
Gazprom utilizza per rifornire la Turchia.
8. Gas-West Pipeline. Capacità: 16 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: BOTAS, Transgaz, Bulgartransgaz.
Rifornisce la Turchia attraverso Ucraina, Romania e Bulgaria. La domanda turca richiederà un terzo gasdotto.
9. Nord Stream-2. Capacità: 55 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, Shell, OMV, E.ON.
Al  forum internazionale 2015 svoltosi a Pietroburgo si è firmato un memorandum d’intesa per la realizzazione di questo gasdotto e sarà operativo alla fine del 2019.
10. Turkish Stream. Capacità: 63 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: BOTAS, Gazprom. Progettato per fornire una rotta alternativa al gas naturale per l’Europa meridionale, al di fuori dell’Ucraina. Gazprom ha firmato un accordo con la Grecia per connettere lEuropean Southern Pipeline con TurkStream.
11. Eastring Pipeline. Capacità: 20-40 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Eustrum, Transgaz, Bulgartransgaz. Collega infrastrutture di Slovacchia, Romania e Bulgaria. La Slovacchia è il nodo tra gasdotti in Ucraina ed Europa centrale.
12.Trans-Adriatic Pipeline (TAP). Capacità: 10 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: BP, SOCAR, Statoil, Fluxys, Enegas, Axpo. Progetto del corridoio meridionale del gas dell’Unione Europea per trasportare gas dal Mar Caspio all’Europa attraverso la Turchia. Collegherà Turchia e Grecia e porterà gas in Italia attraverso l’Albania.
13. Trans-Anatolian Gas Pipeline (TANAP). Denominata anche Nabucco pipeline. Capacità: 16 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: SOCAR, BP, BOTAS. Invierà gas dall’Azerbaijan alla Turchia, collegandosi all’Europa. E’ in concorrenza con i gasdotti russi per  trasportare gas dal Caspio in Europa riducendo la dipendenza dalla Russia.
14. South Stream. Capacità: 63 miliardi di metri cubi all’anno. Partner: Gazprom, ENI e altri.
Porterebbe gas dalla Russia alla Bulgaria attraverso il Mar Nero e poi attraverso la Serbia in Europa centrale. Al momento il progetto è cancellato.  

sabato 24 settembre 2016

Riscaldamento globale: ma è vero?



Leggo dal servizio meteorologico danese: la Groenlandia sta guadagnando massa glaciale. Dal 2011-12 la Groenlandia ha guadagnato 250 km cubici di ghiaccio.

Sempre dallo stesso servizio leggo: la superficie del mare ghiacciato dell’Artico è cresciuto nel 2016 del 25% rispetto al 2012.

giovedì 22 settembre 2016

Importanza del positioning nel marketing. Foxtown (Mendrisio, CH)


Era il settembre 1997 quando con Silvio Tarchini, fondatore e proprietario e  dopo 3 giorni di discussioni ed anche un brain storming con 20 persone durato 10 ore, giungemmo alla fine tra due o tre interessanti proposte e tra queste Tarchini scelse "Foxtown" e la volpe come simbolo ... ed il grande successo fu impostato.

Alcune foto di Foxtown oggi ...
ed il marchio stravincente ... risultato di un brainstorming esattamente col metodo usato da Steve Jobs per creare il suo marchio della mela morsicata (Apple Computer)


sabato 17 settembre 2016

Internet è stata una colossale delusione

Ho pubblicato di recente un articolo in cui illustro come internet è una grande delusione dal punto di vista economico. Internet solo delusioni.
L'articolo è uscito sulla rivista Ticino Management.
Mi riferisco a un interessante articolo che il Dr. William Davidow (Bill) ha pubblicato qualche tempo fa sulla rivista Harvard Business Review (vedere l’originale cliccando qui).
Conosco bene Bill, dai tempi in cui collaboravamo e lui dirigeva il marketing all’Intel e da quando inventò, da un puro punto di vista di mercato la serie dei microprocessor che hanno reso famosa la sua azienda.
Per quale ragione Bill ritiene l’Internet una colossale delusione economica, pur essendo internet una grande invenzione?
Sostanzialmente quello che in economia sta accadendo è che la produttività per unità di lavoro continua ad aumentare, anzi accelera in tutti i Paesi, senza, come accadeva nel passato, che aumenti l’occupazione di pari passo.
Per comprendere meglio quanto sta accadendo e di cui poco si parla è opportuno leggere un altro articolo, sempre dell’Harvard Business Review, intitolato “How New Technologies Push Us Toward the Past” (vedere l’originale cliccando qui), articolo che potrei riassumere così: “in un mondo in cui le cose vengono a noi anziché noi andare da loro, grazie ad Internet,  si sta generando un profondo cambiamento strutturale di tutta la nostra società e di cui non si tiene abbastanza conto”.