giovedì 28 febbraio 2019

Isabella Accenti’s Timeless Art at “MIA 2019”



++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
L’ innovativa arte creata da Isabella Accenti che partendo da più scatti fotografici imprime in un collage fatto a mano lo scorrere del soggetto nel tempo. Il risultato è un insieme suggestivo che ricorda, fondendoli, Dadaismo, Cubismo e Futurismo dando origine ad opere d’arte che offrono un suggestivo dinamismo temporale. L’artista converte così vecchie foto di famiglia, scatti effettuati anche a grande distanza di tempo ed in luoghi diversi in un unico quadro aggiungendovi la sua personale interpretazione.Solo osservandole direttamente è possibile percepire quella sensazione particolare che provocano.
Saranno esposte 9 opere dell'artista nello stand "Isabella Accenti" n. 50 al MIA PHOTO FAIR, 22-25 marzo 2019, Milano, The Mall-Porta Nuova, piazza Lina Bo Bardi 1. 



mercoledì 27 febbraio 2019

Intelligenza infinita

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
In un mio articolo pubblicato nel numero di febbraio 2019 di Ticino Management sostengo come l'intelligenza artificiale non potrà mai creare sistemi più intelligenti degli umani perché la nostra intelligenza può crescere indefinitamente collegando la nostra neocorteccia a un universo artificiale, mentre la pura intelligenza artificiale rimarrà solo e sempre semplicemente artificiale.
Per raggiungere questa conclusione ho letto vari documenti di recente pubblicazione su riviste scientifiche e ne riporto qui di seguito 2 che mi sono sembrati i più concreti per affermare quanto sopra.


martedì 26 febbraio 2019

Swiss Artificial Satellite TIsat-1 SUPSI Space Lab


++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

In questo post descrivo l’interessante incontro con l'ingegner Paolo Ceppi del Dipartimento Tecnologie Innovative della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI) che mi ha dettagliatamente descritto la loro avventurosa costruzione e messa in orbita di un satellite artificiale avvenuta nel luglio del 2010.
La realizzazione del satellite sotto la direzione dell'ing. Ceppi e del suo team fu compiuta in modo completamente autonomo dal Dipartimento, con la collaborazione di molti studenti estremamente motivati dal mettere in pratica le loro nozioni tecniche e confrontarsi con un obiettivo decisamente ambizioso.
In sintesi, l’operazione iniziò intorno al 2005 quando l'ingegnere ebbe l’idea di iniziare una collaborazione con la Stanford University da cui, lui stesso, un suo collaboratore e l'intero team, attinsero le prime e non semplici nozioni in materia.Ottenuta l’approvazione ed il budget dalla direzione SUPSI fu iniziato lo studio e la costruzione del satellite utilizzando anche l’apporto tecnico di aziende in Ticino come la Metallux SA, la Ruag Aerospace e la SunAge SA.Il satellite cubico, della massa di 1kg, consisteva in 6 facce coperte da celle solari all’arseniuro di gallio in grado di trasformare l’energia solare in elettricità con un’efficienza del 21%. Sulle stesse facce erano collocati degli opportuni materiali con lo scopo di valutarne il deperimento nel tempo, questo lo scopo del satellite.Per il lancio fu scelta la strada dei lanciatori indiani attraverso una collaborazione con l’Università di Toronto con cui si poterono condividere anche i costi del lancio stesso.

domenica 24 febbraio 2019

Computer History Museum of the Italian-speaking Switzerland (Ticino) Part 1


 
Ho raccolto divise in 3 parti le 220 immagini che rappresentano il museo informatico creato dal
professor Carlo Spinedi, docente di tecnologia informatica nella locale università SUPSI (Scuola Universitaria Italiana della Svizzera Italiana).
La successione delle immagini segue la logica della loro disposizione fisica nel museo e praticamente il mio percorso nella ripresa fotografica.
Quasi tutte le macchine esposte sono documentate con informazioni dettagliate che includono data, fabbricanti, modelli e caratteristiche tecniche che per gli studenti dei corsi ed i visitatori sono  accessibili grazie al codice QR rilevabile con lo smartphone. Il tutto rappresenta una incredibile miniera informativa per studenti e addetti ai lavori.

Computer History Museum of the Italian-speaking Switzerland (Ticino) Part 2


++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Ho raccolto divise in 3 parti le 220 immagini che rappresentano il museo informatico creato dal
professor Carlo Spinedi, docente di tecnologia informatica nella locale università SUPSI (Scuola Universitaria Italiana della Svizzera Italiana).
La successione delle immagini segue la logica della loro disposizione fisica nel museo e praticamente il mio percorso nella ripresa fotografica.
Quasi tutte le macchine esposte sono documentate con informazioni dettagliate che includono data, fabbricanti, modelli e caratteristiche tecniche che per gli studenti dei corsi ed i visitatori sono  accessibili grazie al codice QR rilevabile con lo smartphone. Il tutto rappresenta una incredibile miniera informativa per studenti e addetti ai lavori.


Computer History Museum of the Italian-speaking Switzerland (Ticino) Part 3


Ho raccolto divise in 3 parti le 220 immagini che rappresentano il museo informatico creato dal
professor Carlo Spinedi, docente di tecnologia informatica nella locale università SUPSI (Scuola Universitaria Italiana della Svizzera Italiana).
La successione delle immagini segue la logica della loro disposizione fisica nel museo e praticamente il mio percorso nella ripresa fotografica.
Quasi tutte le macchine esposte sono documentate con informazioni dettagliate che includono data, fabbricanti, modelli e caratteristiche tecniche che per gli studenti dei corsi ed i visitatori sono  accessibili grazie al codice QR rilevabile con lo smartphone. Il tutto rappresenta una incredibile miniera informativa per studenti e addetti ai lavori.


mercoledì 20 febbraio 2019

Computer History Museum of the Italian-speaking Switzerland (Ticino)


++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Grazie all’aiuto del professor Carlo Spinedi, docente di tecnologia informatica nella locale università, ho potuto fotografare la raccolta, da lui magistralmente realizzata ed ottimamente conservata, di una serie di computer storici che partono dalla fine degli anni sessanta del secolo scorso. Si tratta di oltre 250 fotografie che nell’insieme mostrano un meraviglioso e tangibile percorso di quanto questa tecnologia abbia dato all’umanità e che sono testimonianza di aziende come DEC, IBM, HP, Apple Next, Tektronix, Zenith, Olivetti, Monroe, Sharp e molte altre.
Il fatto veramente eccezionale è che ogni macchina è completamente documentata ed ancora funzionante rappresentando un valido complemento ai corsi di laurea che si svolgono in Ticino.
Nel seguito solo un assaggio di quanto fotografato anticipando i post che pubblicherò prossimamente in questo Blog, per cui invito gli interessanti a seguirmi.
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.

giovedì 14 febbraio 2019

Onora tua Madre Terra

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Una meravigliosa interpretazione degli artisti del movimento Jon Boogz e Lil Buck presentato da TED col titolo "Onora tua madre Terra", una delicata e potente esecuzione di parole, violino e danza che attinge alla tormentata relazione tra natura e umanità.
Cliccare qui per accedere al BELLISSIMO video: http://bit.ly/2SMzptT

Di seguito il testo in italiano della rappresentazione ed alcune immagini tratte dal video.
"Madre Terra: La nostra fine era imminente eppure il destino si è allontanato.
Il vento, l'acqua e il fuoco riprendono gradualmente vita io e te ci siamo riappacificati, i ritmi si sono sincronizzati, i blu sono diventati verdi. Il tuo prenderti cura in cambio del mio frutto e l'alimentare questo risanamento, simile a un quadro di cieli dipinti, di montagne ondeggianti di foreste verdeggianti -- niente più riscaldamento. La purezza e la semplicità di com'eravamo. 

martedì 12 febbraio 2019

OpenDay Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana


Segue in modo sintetico e con i link Internet la lista degli OpenDay che la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI) ha organizzato e che si terranno dal 23 al 28 febbraio nel Cantone Ticino (CH).

Sab 23/2 ore 8:15 – 12:30 – Galleria 2, Via Cantonale 2c, 6828 Manno - Bachelor in Ingegnera elettronica, Ingegneria gestionale, Ingegneria informatica e Ingegneria meccanica (DipartimentoDTI). Prenotazione.

Sab 23/2 ore 9:30 -  Palazzo E, Via Cantonale 16e, 6928 Manno -  Bachelor in Lavoro sociale (DipartimentoDEASS). Prenotazione.

Mar 26/2 ore 17:00 - Palazzo E, Via Cantonale 16e, 6928 Manno – Bachelor in Economia Aziendale. (DipartimentoDEASS). Prenotazione.

Lun 25/2 ore 17:30 - LAC, P. Bernardino Luini 6, Lugano - Bachelor in Leisure Management (DipartimentoDEASS). Prenotazione.

Mar 26/2 ore 9:00 – 17:00 - Caraa du Teatro Dimitri 10, 6653 Verscio - Bachelor of Arts in Theatre  (AccademiaTeatro Dimitri) . Prenotazione.

Mar 26/2, ore 17:00 - Palazzo E, via Cantonale 16, Manno - Bachelor in Economia aziendale (dipartimentoDEASS). Prenotazione.

OpenDay Intelligenza Artificiale - SUPSI


++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Gli interessati potranno assistere all’OpenDay tra il 23 ed il 26 febbraio in cui verranno illustrati gli avanzati corsi sull’Intelligenza Artificiale che si tengono nell’Istituto Dalle Molle (IDSIA) presso il Dipartimento Tecnologie Innovative (DTI) facente parte dell’offerta universitaria SUPSI (Scuola Universitaria della Svizzera Italiana) nel Cantone Ticino.
L'Istituto Dalle Molle di studi sull'intelligenza artificiale risale al 1988 ed è noto in tutto il mondo per le ricerche che da decenni conduce in un settore così importante oggi. Di questo Istituto ne parlo in un mio recente libro “IntelligenzaArtificiale 1”.
Argomenti di studio comprendono: apprendimento automatico, intelligenza artificiale universale ottimale, agenti razionali ottimali, ricerca operativa, teoria della complessità, informatica ambientale e supporto alle decisioni, sistemi bio-ispirati e sistemi di robotica.

lunedì 11 febbraio 2019

Museo Informatica SUPSI


++++++++++++++++++++++++++++++++++++++
Serie dei libri pubblicati da Eva ed Ettore.
Eva's and Ettore's published book serie.
++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Ho visitato il Dipartimento Tecnologie Innovative della Scuola Universitaria Italiana della Svizzera Italiana (SUPSI DTI) presso Manno (CH). Ho scoperto in quel luogo un’incredibile collezione di apparecchiature informatiche che pare abbiano percorso la storia di tutta la mia vita lavorativa. Ho il piacere di riportare qui di seguito alcune immagini che ho ripreso e che ritengo interessanti per gli appassionati che mi seguono provenienti da oltre 10 Paesi.
Sito web ufficiale Supsi DTI 
OpenDai 23-26 feb Supsi DTI

sabato 9 febbraio 2019

Design e cultura visiva All’OpenDay (Lugano 23 feb)


Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI)

Il prossimo 23 febbraio 2019 nel campus Trevano in Canobbio (Lugano) si svolgerà una giornata di presentazione dei corsi di laurea (OpenDay)  tra i quali desidero sottolineare quello di DESIGN (facente parte del Dipartimento ambiente, costruzioni e design).
Il corso di cultura visiva è tenuto dal Prof.  Jean Pierre Candeloro, svizzero - canadese, con particolare esperienza nei sistemi ed i metodi di creazione della scrittura visiva (fotografia, cinema, video), i processi di produzione e ricezione dei prodotti culturali e la storia dei sistemi mass-mediali occidentali.
I giovani svizzeri, italiani e di altri Paesi prossimi a diplomarsi in materie potranno nella giornata dell’OpenDay approfondire la loro conoscenza con questa importante realtà e porre domande direttamente ai professori.
Gli interessati possono anche partecipare gratuitamente ad una giornata di workshop nei giorni seguenti.

Seguono alcuni link utili.


Seguono alcune foto riprese ieri nel Campus Trevano e nella futura e nuova sede in costruzone a Mendrisio.