domenica 28 luglio 2019

TU-144, il Concorde sovietico

Ho ripescato l’interessante e poco nota documentazione dell’aereo supersonico civile sovietico TU-144, in occidente chiamato Concordski. Progettato dall’ing. Tupolev, ne furono costruiti 16 ed entrò in servizio il 1975 per trasporto merci e passeggeri tra Mosca ed Alma-Ata. Ebbe due gravi incidenti di cui il primo nel 1973 durante un’esibizione al Salone dell’aeronautica di Parigi (vedi video).Per quanto il francese ed il sovietico fossero di aspetto simile in realtà i due progetti erano profondamente diversi e sotto certi aspetti il TU-144 era superiore ed il primo volo del TU-144 precedette quello del Concorde. Una differenza visibile esteriormente erano le alette retrattili sul muso del Tu-144 che consentivano una maggiore portanza alle basse velocità. Dopo il secondo incidente del 1978 in un volo di prova la Aeroflot ne sospese l’utilizzo per trasporto passeggeri limitandone l’impiego al trasporto merci per una decina di anni. Attualmente esistono ancora 5 esemplari presso musei ed università russe.

Storia del TU-144
Concorde: 2 miei storici voli, 1977 e 1985 


sabato 20 luglio 2019

WITH MICHAEL COLLINS AND APOLLO 11


Oggi 20 luglio 2019 è stata con una certa nostalgia vedere la trasmissione RAI sul cinquantesimo anniversario dell’allunaggio con presente l’astronauta Michael Collins che pilotava il Modulo di Comando mentre Amstrong e Aldrin scendevano sulla Luna. Con Collins passammo nel 1991 una interessantissima giornata in cui ci parlò della sua avventura e con tutti noi (io, Eva ed i 4 figli Emanuele, Edoardo, Elena ed Enrico) che lo ascoltavamo, ma certamente senza che ne avessimo vissuto l’intera missione come oggi stupendamente illustrata dalla televisione Italiana.


giovedì 18 luglio 2019

MOON LANDING – MY COLLECTION – part 1

Ho creato 3 post sulla conquista della Luna utilizzando documentazione personale raccolta in numerose visite, partendo dal 1989, con una serie di foto raccolte al Museo dello spazio a Mosca dell’era sovietica. In seguito ho compiuto altre visite a vari centri NASA negli USA Una serie di documenti giornalistici che ho raccolto negli oltre 50 anni e a cui mi sono interessato sulla conquista dello spazio completano questa rassegna. Di seguito i link a questi post:

 

PART 1
1957 – 1969 Dallo Sputnik alla preparazione dello sbarco sulla Luna


1958, esaltato dallo Sputnik costruivo anch'io missili

MOON LANDING – MY COLLECTION – part 2


Ho creato 3 post sulla conquista della Luna utilizzando documentazione personale raccolta in numerose visite, partendo dal 1989, con una serie di foto raccolte al Museo dello spazio a Mosca dell’era sovietica. In seguito ho compiuto altre visite a vari centri NASA negli USA Una serie di documenti giornalistici che ho raccolto negli oltre 50 anni e a cui mi sono interessato sulla conquista dello spazio completano questa rassegna. Di seguito i link a questi post:

 


 PART 2 - 21 luglio 1969 lo sbarco sulla Luna


Hawaii 10/7/1991, con Michael Collins capitano Apollo 11

MOON LANDING – MY COLLECTION – part 3


Ho creato 3 post sulla conquista della Luna utilizzando documentazione personale raccolta in numerose visite, partendo dal 1989, con una serie di foto raccolte al Museo dello spazio a Mosca dell’era sovietica. In seguito ho compiuto altre visite a vari centri NASA negli USA Una serie di documenti giornalistici che ho raccolto negli oltre 50 anni e a cui mi sono interessato sulla conquista dello spazio completano questa rassegna. Di seguito i link a questi post:


PART 3 - 1970-2004 -  visite varie alla NASA
Saturno 5 in mostra



domenica 7 luglio 2019

Mio libro: INTELLIGENZA ARTIFICIALE


INTELLIGENZA ARTIFICIALE ED UMANA. seguo l’argomento  da molti anni e pochi mesi fa ne ho pubblicato un libro. Posso senza ombra di dubbio dirvi che alla domanda se quella artificiale è ormai al livello di quella umana come si legge spesso in giro, la mia semplice risposta è: “Assolutamente no!”.
E per capirci riporto qui la discussione su questo argomento che ho letto tempo fa tra un professore, scienziato di intelligenza artificiale, ed i suoi studenti.
Un suo studente argomentava come ormai il raggiungimento dell’intelligenza umana da parte delle macchine fosse a portata di mano e affermò: “Professore non è forse vero che, per esempio,  con la guida autonoma siamo a questo livello?” e aggiunse: “Presto una persona uscirà da casa, salirà sulla sua auto,  le dirà di portarlo in ufficio, l’auto si fermerà davanti all’ufficio, lui scenderà e dirà all’auto di parcheggiare e questa se ne andrà al parcheggio da sola. Non è questa  intelligenza umana?”. Il professore rispose: “Questa è semplice automazione. Vedi, mio caro studente, io considererò vera intelligenza quella di quell’auto che fermatasi davanti all’ufficio e guardando in faccia il suo padrone gli dirà: no oggi non ti faccio scendere qui, sei troppo stanco per andare in ufficio, ti porto al mare!”
Si tratta di un libro propedeutico  per una prima infarinatura su un argomento complesso scritto in modo “quasi-divulgativo”. Queste 190  pagine spaziano da argomenti storici a descrizione degli argomenti fondamentali come Big Data,  Machine Learning, Swarm AI ecc. il tutto mantenendo una certa rigorosità e, dove necessario, rimandando a numerosi link internet.
Siamo di fronte ad un’altra sfida tecnologica che l’umanità dovrà sfruttare a suo beneficio come è avvenuto con l’elettricità, il motore, l’elettronica, internet e che è senz’altro importante capire, soprattutto da parte dei giovani che si accingono ad entrare nel mondo del lavoro.
Il libro chiarisce anche quanto sia assurdo  estendere la definizione di intelligenza per i nostri scopi pratici ad un robot che soddisfi il semplice test di Turing, facendo così un salto da fantascienza attribuendogli  un’intelligenza umana.
A questo proposito riporto qui la discussione su che ho letto tempo fa tra un professore, scienziato di intelligenza artificiale, ed i suoi studenti. Un suo studente argomentava come ormai il raggiungimento dell’intelligenza umana da parte delle macchine fosse a portata di mano e affermò: “Professore non è forse vero che, per esempio,  con la guida autonoma siamo a questo livello?” e aggiunse: “Presto una persona uscirà da casa, salirà sulla sua auto,  le dirà di portarlo in ufficio, l’auto si fermerà davanti all’ufficio, lui scenderà e dirà all’auto di parcheggiare e questa se ne andrà al parcheggio da sola. Non è questa  intelligenza umana?”. Il professore rispose: “Questa è semplice automazione. Vedi, mio caro studente, io considererò vera intelligenza quella di quell’auto che fermatasi davanti all’ufficio e guardando in faccia il suo padrone gli dirà: no oggi non ti faccio scendere qui, sei troppo stanco per andare in ufficio, ti porto al mare!”
Cliccare qui per accedere ai vari formati:

INDICE DEL LIBRO

sabato 6 luglio 2019

Globalizzazione: la Cina, come affrontare questa grande sconosciuta


Nel settembre 2011 ho pubblicato un lungo articolo di 8 pagine sul periodico dell’associazione “Grandi Opere” del Politecnico di Milano relativo alla Cina. Era il seguito di un precedente articolo pubblicato nel marzo dello stesso anno sulla globalizzazione in generale. Oggi l’argomento Cina, via della seta e relativi conflitti economici sono diventati all’ordine del giorno, ma senza capire cosa la realtà “Cina” è impossibile comprendere quello che sta succedendo per cui riprendo qui l’articolo ed invito gli interessati a leggerne il testo scaricando il pdf.

Anticipo qui di seguito alcuni concetti che allora spiegai in dettaglio:

-  La Cina è una nazione che per noi occidentali equivale ad un altro pianeta.

-  Per la prima volta nella storia dell'umanità una nazione in via di sviluppo avrà il più elevato prodotto interno lordo in valore assoluto.

-  L'Oriente nel suo complesso dominerà il mondo dal punto di vista economico e dal punto di vista culturale; ed è una pia illusione che l'oriente si occidentelizzi come molti credono.

-  La domanda che noi occidentali ci dobbiamo porre è seplicemente questa: potremo capire l'oriente in base a concetti occidentali? La risposta è: impossibile!

-  La confusione che noi occidentali abbiamo in testa è il ritenere che modernizzazione sia sinonimo di occidentalizzazione, che la nostra democrazia sia l'unica fattispecie di libertà e che la nostra storia possa essere assimilata alla storia di altri popoli e così via.

-  Per noi il concetto di Nazione e di Sistema devono coincidere e non possiamo concepire una Nazione in cui convivano due o più sistemi economici.

-  La Cina da 2500 anni è praticamente la stessa; ha avuto anche lei guerre, rivoluzioni ma è giunta ad oggi praticamente con la stessa popolazione e struttura geografica di oltre 2.000 anni fa.

-  In occidente ci confrontiamo continuamente con problemi razziali, in Cina da oltre 2.300 anni la razza Han ha dominato, ed oggi rappresenta ben il 92% dell'intera nazione!

-  La Cina ed i cinesi sono nati prima della loro stessa Nazione, fatto veramente unico sul nostro pianeta!


 IMMAGINI CINA



giovedì 4 luglio 2019

Gratis 8 libri di cucina (italiani ed inglesi)


Sabato 6 e domenica 7 luglio  2019, e solo per quei 2 giorni,  saranno scaricabili gratuitamente da Amazon.it la serie di eBook dedicati alla cucina e pubblicati da Eva Accenti (4 in lingua italiana e 4 in lingua inglese).

Per sceglierli ed accedervi cliccare sulle immagini delle copertine che seguono.
ITALIANI

https://www.amazon.it/Impara-cucinare-ingredienti-acciughe-Panoramica-ebook/dp/B00Z7CJ9GW/ref=sr_1_35?keywords=ettore+accenti&qid=1562235853&s=gateway&sr=8-35

https://www.amazon.it/Impara-cucinare-italiana-benessere-Panoramica-ebook/dp/B00WTR48SC/ref=sr_1_32?keywords=ettore+accenti&qid=1562235815&s=gateway&sr=8-32

lunedì 1 luglio 2019

RISULTATI DELLA MIA OFFERTA LIBRI DI IERI


Ecco i risultati statistici di quanti hanno prelevato i miei libri ieri offerti gratuitamente ed è successo un fatto concomitante  di ottimo augurio: il mio BLOG ha raggiunto così le 100.000 visualizzazioni! Scaricati gratuiti 55 di cui 2 dal Giappone ed uno dal Brasile, acquistati (stranissimo!) 3. Contemporaneamente 11 libri sono stati scaricati come Kindle Unlimited (l’acquisto in prestito da Amazon).  Riporto poi per i curiosi le statistiche delle visite al mio Blog negli ultimi 2 giorni e da circa 2 anni divise per Stati. In realtà gli Stati sono enormemente di più. oltre 50, ma le statistiche di Google riportano solo i primi 10.