domenica 7 luglio 2019

Mio libro: INTELLIGENZA ARTIFICIALE


INTELLIGENZA ARTIFICIALE ED UMANA. seguo l’argomento  da molti anni e pochi mesi fa ne ho pubblicato un libro. Posso senza ombra di dubbio dirvi che alla domanda se quella artificiale è ormai al livello di quella umana come si legge spesso in giro, la mia semplice risposta è: “Assolutamente no!”.
E per capirci riporto qui la discussione su questo argomento che ho letto tempo fa tra un professore, scienziato di intelligenza artificiale, ed i suoi studenti.
Un suo studente argomentava come ormai il raggiungimento dell’intelligenza umana da parte delle macchine fosse a portata di mano e affermò: “Professore non è forse vero che, per esempio,  con la guida autonoma siamo a questo livello?” e aggiunse: “Presto una persona uscirà da casa, salirà sulla sua auto,  le dirà di portarlo in ufficio, l’auto si fermerà davanti all’ufficio, lui scenderà e dirà all’auto di parcheggiare e questa se ne andrà al parcheggio da sola. Non è questa  intelligenza umana?”. Il professore rispose: “Questa è semplice automazione. Vedi, mio caro studente, io considererò vera intelligenza quella di quell’auto che fermatasi davanti all’ufficio e guardando in faccia il suo padrone gli dirà: no oggi non ti faccio scendere qui, sei troppo stanco per andare in ufficio, ti porto al mare!”
Si tratta di un libro propedeutico  per una prima infarinatura su un argomento complesso scritto in modo “quasi-divulgativo”. Queste 190  pagine spaziano da argomenti storici a descrizione degli argomenti fondamentali come Big Data,  Machine Learning, Swarm AI ecc. il tutto mantenendo una certa rigorosità e, dove necessario, rimandando a numerosi link internet.
Siamo di fronte ad un’altra sfida tecnologica che l’umanità dovrà sfruttare a suo beneficio come è avvenuto con l’elettricità, il motore, l’elettronica, internet e che è senz’altro importante capire, soprattutto da parte dei giovani che si accingono ad entrare nel mondo del lavoro.
Il libro chiarisce anche quanto sia assurdo  estendere la definizione di intelligenza per i nostri scopi pratici ad un robot che soddisfi il semplice test di Turing, facendo così un salto da fantascienza attribuendogli  un’intelligenza umana.
A questo proposito riporto qui la discussione su che ho letto tempo fa tra un professore, scienziato di intelligenza artificiale, ed i suoi studenti. Un suo studente argomentava come ormai il raggiungimento dell’intelligenza umana da parte delle macchine fosse a portata di mano e affermò: “Professore non è forse vero che, per esempio,  con la guida autonoma siamo a questo livello?” e aggiunse: “Presto una persona uscirà da casa, salirà sulla sua auto,  le dirà di portarlo in ufficio, l’auto si fermerà davanti all’ufficio, lui scenderà e dirà all’auto di parcheggiare e questa se ne andrà al parcheggio da sola. Non è questa  intelligenza umana?”. Il professore rispose: “Questa è semplice automazione. Vedi, mio caro studente, io considererò vera intelligenza quella di quell’auto che fermatasi davanti all’ufficio e guardando in faccia il suo padrone gli dirà: no oggi non ti faccio scendere qui, sei troppo stanco per andare in ufficio, ti porto al mare!”
Cliccare qui per accedere ai vari formati:

INDICE DEL LIBRO

Premessa
Vita, Natura Ed Intelligenza
Demistifichiamo L’Ai
Demistifichiamo gli Acronimi
Entriamo nel vivo della Ai
Gli argomenti fondamentali
Conferenza Dartmouth (Usa)
Conferenza Ascona (Ch)
Conferenza Asilomar (Usa)
Dove stiamo andando
Appendice 1. Big Data
Appendice 2. Esempio di impiego aziendale Di Ai
Appendice 3. Ai dagli albori del tempo
Appendice 4 – Miei articoli recenti
Grandi Scienziati per data di nascita
Gottfried Wilhelm von Leibniz
Charles Babbage
Ada Lovelace
George Boole
Arthur Samuel
ohn von Neumann
Angelo Dalle Molle
Claude Shannon
Alan Turing
Herbert A. Simon
Nathaniel Rochester
Kenneth E. Iverson
Alan J. Perlis
Marvin Minsky
John McCarthy
Allen Newelle
Edsger Dijkstra
William (Velvel) Kahan
Silvio Micali (1954)
Tim Barners-Lee

ALCUNE IMMGINI DAL LIBRO














Nessun commento:

Posta un commento